Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi


Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 005

Luca Grecchi

Karl Marx nel sentiero della verità.

ISBN 88-87172-37-8, 2003, pp. 176, formato 140x225 mm, Euro 15,00 – Collana “La ziqqurat” [5].

In copertina: Leonardo da Vinci, Canone di proporzioni

indice - presentazione - autore - sintesi - invito alla lettura -

15,00

Questo testo si pone lo scopo di analizzare il pensiero di Karl Marx alla luce di una fondata struttura veritativa di significati. Tale struttura ha l’anima umana, ossia la natura razionale e morale dell’uomo, come necessario fondamento degli stessi. Su questa base viene effettuata non solo una “rifondazione” del pensiero di Marx, ma soprattutto viene posta in essere la “sistematizzazione” teoretica necessaria per favorire la costituzione progettuale di migliori modalità sociali, realmente conformi alla verità ed al bene. Oltre alla chiara trattazione di tutte le tematiche essenziali della teoria marxiana, questo testo presenta anche due argomenti innovativi. Il primo consiste in una critica radicale alla pretesa di assolutezza della dialettica di Hegel. Il secondo consiste nella composizione di un generale processo della conoscenza (il “sentiero della verità”) in grado di dare il giusto ordine alla struttura dell’essere. Tale processo si basa sui quattro fondamentali pilastri del pensiero filosofico: Platone, Aristotele, Hegel e Marx. Solo su tali pilastri sarà possibile costruire, in futuro, “l’edificio” veritativo della speranza.

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it