Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 136

Luca Grecchi

L’umanesimo di Platone. 

ISBN 88-7588-018-2, 2007, pp. 144, formato 140x210 mm., Euro 15 – Collana “Il giogo” [23]

In copertina: Artista attico, Stele funeraria del padre con il figlio, 340 a.C. circa, altezza cm. 168. Proveniente dall’Ilissos. Museo Archeologico Nazionale di Atene.

indice - presentazione - autore - sintesi - invito alla lettura -

15,00

Prologo


Parte prima

LA GRECITÀ

Una definizione di umanesimo.

Argomenti favorevoli alla tesi dell’umanesimo greco.

Confutazione delle principali argomentazioni sfavorevoli alla tesi dell’umanesimo greco.




Parte seconda

PLATONE

L’anima umana

come fondamento della verità platonica.

Sul sistema metafisico-umanistico come conforme al pensiero platonico.

I quattro principali paradigmi interpretativi del pensiero platonico.

Alcune considerazioni sul «paradigma Tubinga-Milano».

Per una ricostruzione sistematica alternativa del pensiero di Platone.

Per una interpretazione umanistica dei Principi primi platonici.

L’Uno, la Diade e l’anima umana. 


Platone e Kant. Ancora sull’Uno e sulla Diade 

Bene ed anima: una sostanziale vicinanza.

La non centralità del dualismo nell’anima platonica. 

Per una interpretazione umanistica delle Idee platoniche.

La teoria platonica delle Idee.

Perché una simile trascendenza delle Idee?  

Le Idee come costruzione umana.

La dialettica come umanizzazione delle Idee.

Sulla interpretazione umanistica di alcune Idee platoniche. 

Per una interpretazione umanistica del divino in Platone.

La fondamentalità dell’uomo nei dialoghi platonici. 

L’opera platonica non fu né fisiocentrica, né teocentrica, né ontocentrica, ma umanistica.

Nuovo paradigma metafisico- umanistico?


Conclusioni


© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it