Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 104

Giovanni Di Falco

La campagna del Caos. Storia della casa natale di Luigi Pirandello. Con una nota di Andrea Bisicchia.

ISBN 88-7588-012-3, 2007, pp. 112 + pp. 16 ill., formato 140x210 mm., Euro 13.

In copertina: Il Caos, casa natale di L. Pirandello.

indice - presentazione - autore - sintesi

13,00


Giovanni Di Falco

GIOVANNI DI FALCO è nato il 23 febbraio 1923 a Racalmuto (AG), “il paese della ragione” di sciasciana memoria. Lì ha sempre abitato, ed abita tuttora, dedicandosi alla ricerca storica, nel tempo libero dagli impegni di famiglia e di lavoro. Per lunghi anni, prima di assumere funzioni ispettive, ha diretto l’Ufficio del Registro, dove ha esaminato migliaia di atti pubblici nei quali, tra le aride formule notarili, ha osservato il trascorrere della vita degli uomini, e la loro morte: compravendite, permute, donazioni, e poi, alla fine … successioni, in un divenire inarrestabile. Proprio dalla dedizione operosa al lavoro ha tratto l’ispirazione per le sue ricerche, condotte con rigore di archivista e passione di studioso, che oggi offre al lettore che voglia riscoprire un passato ancora prossimo ma che l’accelerazione dei tempi moderni fa apparire remoto.
Ha pubblicato: I Vespri Siliciliani. Storia del sipario del teatro di Rocalmuto, prefazione di Andrea Camilleri, Editoriale Malgrado Tutto, Rocalmuto 2003; Ottoni e Tamburi. Storia della Banda Municipale di Racalmuto, prefazione di Gaetano Savatteri, Eugenio Maria Falcone Editore, Bagheria, 2007.


© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it