Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Ebook 1023

Lucio Russo

Alcune osservazioni sui contenuti dell’insegnamento

[Pubblicato su Koinè (Metamorfosi della scuola italiana), Anno VII, NN° 1-2 – Gennaio/Giugno 2000], pp. 20.

indice - presentazione - autore - sintesi

download

LUCIO RUSSO, dopo aver insegnato per diversi anni Fisica generale, è attualmente ordinario di Calcolo delle probabilità all’Università “Tor Vergata” di Roma. È stato visiting professor presso varie istituzioni scientifiche, tra le quali la Princeton University. Oltre che di lavori nel campo della fisica matematica e della teoria delle probabilità, è autore di diverse ricerche sulla scienza antica e suoi rapporti con la scienza moderna. Nel 1996 ha pubblicato La rivoluzione dimenticata. Il pensiero scientifico greco e la scienza moderna (Feltrinelli). M. Cini, nella prefazione a questo libro, scrive: «Credo che il libro di Lucio Russo sia paragonabile al tempo stesso a una sensazionale scoperta archeologica e a un’importante teoria scientifica. Russo dimostra che la nascita della scienza moderna va retrodatata di duemila anni, alla fine del IV secolo a.C.». Nel 1998 pubblica Segmenti e bastoncini. Dove sta andando la scuola (Feltrinelli) [recensito da M. Bontempelli in Koiné, 3/4, 1998], che – con numerose ristampe – ha contribuito in modo fondamentale al dibattito sulla scuola. È l’infaticabile animatore della rivista «Punti critici », oggi riferimento importante per quanti si occupino seriamente di scuola, insegnamento, paideia.

 

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it