Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 014

Roberto Signorini

Arte del fotografico. I confini della fotografia e la riflessione teorica degli ultimi venti anni.

ISBN 88-87296-85-5, 2001, pp. 256, formato 170x240 mm., Euro 20,00 – Collana “Fotografia”. In copertina: Emilio De Tullio, Il corpo, il segno, 1997;

L’immagine è stata realizzata fotografando l’impronta prodotta da un corpo su un tessuto elastico, teso e illuminato in modo radente.

indice - presentazione - autore - sintesi

20,00

Roberto Signorini è nato a Milano nel 1947, dove si è laureato in lettere. Dopo avere insegnanella scuola media e in corsi per adulti, si è dedicato alla fotografia e successivamente alla riflessione teorica su di essa. Da alcuni anni svolge una ricerca sul dibattito intorno alla fotografia come approccio alla realtà e come arte visiva. Nell’ambito di questa ricerca ha tradotto e studiato testi di Krauss, Van Lier, Dubois, Schaeffer, Lemagny, e li ha presentati e discussi in seminari e incontri presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, il Circolo filologico milanese, scuole di fotografia, associazioni culturali e circoli fotografici. Da questa esperienza nasce il libro Arte del fotografico.

Ha pubblicato: Parabita: un racconto architettonico, Varzi, Guardamagna, 1994 (immagini e testo); “Nuovo paesaggio italiano: un clima culturale”, in M. Galbiati, P. Pozzi, R. Signorini (curatori), Fotografia e paesaggio. La rappresentazione fotografica del territorio, Milano, Guerini, 1996; “La fotografia come arte visiva: alcuni temi della riflessione teorica”, in W. Guadagnini, F. Maggia (curatori), 1968-1998: Fotografia e Arte in Italia, Milano, Baldini e Castoldi, 1998.

Studioso indipendente di teoria della fotografia, ha pubblicato fra l’altro: Arte del fotografico, Pistoia, C.R.T./Petite Plaisance, 2001; (con Marisa Galbiati e Piero Pozzi) Fotografia e paesaggio, Milano, Guerini, 1996; (con Marco Andreani) Jean-Marie Schaeffer, L’immagine precaria, tr. it., Bologna, CLUEB, 2006; (con Maria Luisa Tornesello) Oltre il libro di testo, cd-rom unito al volume di M.L. Tornesello, Il sogno di una scuola, Pistoia, Petite Plaisance, 2006.

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it