Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 029

Francis Thompson

Il Segugio del Cielo e altre poesie. [Testo originale a fronte] Traduzione e Introduzione di Maura Del Serra.

ISBN 88-87296-98-7, 2000, pp. 272, formato 140x210 mm., Euro 16,00 – Collana “Egeria” [10].

In copertina: foto di Francis Thompson negli anni dell’Owens College (1877-1885).

indice - presentazione - autore - sintesi

16,00

Il Segugio del Cielo e altre poesie è la prima antologia che offre al lettore italiano un ritratto compiuto del poeta inglese Francis Thomp-son (Preston 1859 - Londra 1907) la cui vita tormentata, errabonda e bohémienne trova un ricco e folgorante contraltare nelle prose, nei diari e soprattutto nell’opera in versi (Poems, 1893 e New Poems, 1897) profondamente nutrita dei succhi immaginifici e spirituali della tradizione cristiana, che si fonde dialetticamente con quella della mitologia e dei classici greci (da Platone ai tragici) e della civiltà cortese medioevale, filtrata attraverso il visionarismo romantico di Blake e Shelley, le suggestioni del simbolismo europeo e gli apporti di studi teologico-esoterici; un’opera non meno innervata nel grande barocco della linea shakespeariana e “metafisica” elisabettiana, che Thompson rivive con afflato cosmico e sontuosa originalità di forme concettuali e stilistiche, permeate da una eccezionale ricchezza e forza polifonica del tessuto metrico-ritmico, di cui lo splendido poemetto Il Segugio del Cielo offre un esito esemplare.

L’ampia e documentata Introduzione, la cura e la congeniale traduzione in versi italiani di Maura Del Serra testimoniano di un fervido, paziente lavoro di confronto rispecchiante con questo alto interprete dell’avventura conoscitiva della coscienza, i cui esiti ad un tempo aperti e rigorosi si propongono come un “ponte” meditativo al problematico viaggio interiore dell’uomo contemporaneo.

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it