Ci rivolgiamo a lettori che vogliano imparare qualcosa di nuovo, che dunque vogliano pure pensare da sé (K. Marx). – Chi non spera quello che non sembra sperabile non potrà scoprirne la realtà, poiché lo avrà fatto diventare, con il suo non sperarlo, qualcosa che non può essere trovato e a cui non porta nessuna strada (Eraclito). – ... se uno ha veramente a cuore la sapienza, non la ricerchi in vani giri, come di chi volesse raccogliere le foglie cadute da una pianta e già disperse dal vento, sperando di rimetterle sul ramo. La sapienza è una pianta che rinasce solo dalla radice, una e molteplice. Chi vuol vederla frondeggiare alla luce discenda nel profondo, là dove opera il dio, segua il germoglio nel suo cammino verticale e avrà del retto desiderio il retto adempimento: dovunque egli sia non gli occorre altro viaggio (M. Guidacci).



Skype Meâ„¢!
Condividi



Petite Plaisance Editrice
Associazione Culturale
senza fini di lucro

Via di Valdibrana 311
51100 Pistoia
tel: 0573-480013

e-mail:
info@petiteplaisance.it

Cat.n. 132

Fabio Acerbi – Marino Badiale – Giuseppe Bailone - Fabio Bentivoglio - Piero Bernocchi - Lucio Bontempelli - Massimo Bontempelli – Paolo De Martis – Adolfo Scotto Di Luzio - Federico Dinucci – Giampiero Giampieri - Giulio Ferroni – Emanuele Narducci - Fabrizio Polacco – Costanzo Preve - Lucio Russo – Livio Sichirollo - Roberto Signorini – Lorenzo Varaldo

Metamorfosi della scuola italiana.

2000, pp. 304, formato 170x240 mm., Euro 20.

In copertina...

indice - presentazione - autore - sintesi

20,00

Il tema a cui è dedicato questo numero, e cioè la grande questione della scuola, si connette in maniera profonda alla nostra proposta ideale. Qualsiasi approccio a questo tema in chiave riduttivamente economicistica o politicistica non consente infatti minimamente di coglierne lo spessore reale. Né è possibile, sulla base di una concezione dell’umanità dell’uomo come semplice prassi empirica e funzionalismo sociale, capire realmente cosa è in giuoco nella scuola. Il tema della scuola rimanda infatti al significato dell’educazione umana, del rapporto tra le generazioni, della temporalità, della cultura intellettuale. Attraverso il prisma della grande questione della scuola vogliamo domandarci che ne è dell’umanesimo e della civiltà sociale nell’orizzonte contemporaneo.

© Editrice Petite Plaisance - hosting and web editor www.promonet.it